Analisi petrografiche applicate alla ricerca mineraria

Native-Cu-3La crescente difficoltà nella scoperta di nuovi giacimenti necessita un più approfondito e dettagliato approccio all’esplorazione, e l’analisi
petrografica assume un importante valore come metodologia preferenziale ed efficace per fornire un efficiente supporto nelle varie fasi dell’esplorazione mineraria. La petrografia – attraverso la tradizionale analisi microscopica ottica e ove appropriato supportata da tecniche analitiche quali microscopia elettronica a scansione (SEM-EDS), catodoluminescenza (CL), spettroscopia all’infrarosso (SWIR-NIR) e diffrattometria a raggi X (XRD) – consente

  • di conoscere con estremo dettaglio le impronte lasciate dall’alterazione durante e dopo la migrazione dei fluidi connessi con le mineralizzazioni di interesse economico
  • di disporre di un potente strumento nella cartografia e conseguente vettorializzazione delle ricerche sul terreno
  • di generare un modello petrogenetico di estremo valore già nelle primissime fasi dell’esplorazione, migliorando quindi la previsione e riducendo i rischi legati all’esplorazione.

L’applicazione dei dati petrografici fornisce un importante supporto quando integrati con i risultati delle indagini geofisiche (petrofisica). L’analisi petrografica consente infatti di migliorare l’efficienza nella lettura dei carotaggi e nella generazione dei protocolli di esplorazione. La petrografia fornisce anche importanti indicazioni nelle fasi più avanzate del processo industriale di sfruttamento delle risorse, quelle riguardanti la metallurgia e i processi estrattivi dei metalli (geometallurgia). Il nostro personale e’ disponibile ad intervenire nelle diverse fasi dell’esplorazione, quali generazione di target regionali, campionatura di terreno, logging delle carote di sondaggio modellazione generazione dei protocolli di esplorazione secondo standard internazionali (43-101), modellazione del giacimento, studi geometallurgici.