Analisi petrografiche e dei nanomateriali

Analisi petrografiche applicate alla caratterizzazione dei geomateriali

Le specifiche competenze in ambito mineralogico e petrografico presenti nel CGT Group permettono5E_SEM1B studi applicativi e servizi di consulenza
finalizzati ad una completa caratterizzazione composizionale e strutturale di rocce, minerali e materiali industriali derivati, quali:

  • Materie prime per l’industria della calce e del cemento (calcari, marne, argille), dei materiali da costruzione (sabbie, argille), degli aggregati per la produzione di calcestruzzi
  • Pietre ornamentali
  • Minerali per vari altri processi industriali (zeoliti, bentoniti, caolini, argille, feldspati, quarzo, ecc.)

Le indagini offerte si avvalgono di una vasta gamma di tecniche analitiche, fra cui microscopia ottica ed elettronica (SEM e TEM), difrattometria e fluorescenza a raggi X, analisi termiche etc. L’ampia offerta di servizi permette un’esaustiva caratterizzazione del materiale, dalla micro-scala alla nano-scala, ed è modulabile in base alle esigenze del cliente ed alla specifica richiesta tecnologica. Le indagini possono essere progettate per la caratterizzazione dei geomateriali a tutti i segmenti della filiera produttiva, quali l’esplorazione per l’individuazione della materia prima, le diverse fasi di lavorazione industriale, il controllo qualità del prodotto finito e l’analisi degli scarti di produzione.

Analisi petrografiche applicate alla ricerca mineraria 

La crescente difficoltà nella scoperta di nuovi giacimenti necessita un più approfondito e dettagliatoNative-Cu-3 approccio all’esplorazione, e l ‘analisi
petrografica assume un importante valore come metodologia preferenziale ed efficace per fornire un efficiente supporto nelle varie fasi dell’esplorazione mineraria. La petrografia – attraverso la tradizionale analisi microscopica ottica e ove appropriato supportata da tecniche analitiche quali microscopia elettronica a scansione (SEM-EDS), catodoluminescenza (CL), spettroscopia all’infrarosso (SWIR-NIR) e diffrattometria a raggi X (XRD) – consente

  • di conoscere con estremo dettaglio le impronte lasciate dall’alterazione durante e dopo la migrazione dei fluidi connessi con le mineralizzazioni di interesse economico
  • di disporre di un potente strumento nella cartografia e conseguente vettorizzazione delle ricerche sul terreno
  • di generare un modello petrogenetico di estremo valore già nelle primissime fasi dell’esplorazione, migliorando quindi la previsione e riducendo i rischi legati all’esplorazione.

L’applicazione dei dati petrografici fornisce un importante supporto quando integrati con i risultati delle indagini geofisiche (petrofisica). L’analisi petrografica consente infatti di migliorare l’efficienza nella lettura dei carotaggi e nella generazione dei protocolli di esplorazione. La petrografia fornisce anche importanti indicazioni nelle fasi più avanzate del processo industriale di sfruttamento delle risorse, quelle riguardanti la metallurgia e i processi estrattivi dei metalli (geometallurgia). Il nostro personale e’ disponibile ad intervenire nelle diverse fasi dell’esplorazione, quali generazione di target regionali, campionatura di terreno, logging delle carote di sondaggio modellizzazione e generazione dei protocolli di esplorazione secondo standard internazionali (43-101), modellizzazione del giacimento, studi geometallurgici.

Analisi dei nanomateriali

Il CGT Group, con le sue specifiche competenze nell’ambito minero-petrografico, offre un consolidato EDT
expertise microscopico e cristallografico per la caratterizzazione di nanomateriali e di materiali criptocristallini, quali vetri, argille, superfici di alterazione, particolati ambientali, cementi, leghe, pigmenti, porosi, nanoparticelle e materiali tecnologici nanostrutturati. Le tecniche analitiche offerte comprendono: diffrazione di polveri (XRPD); microscopia elettronica a scansione (SEM) e trasmissione (TEM); microscopia in alta risoluzione (HRTEM); diffrazione elettronica; spettroscopia chimica (EDXS). L’analisi microscopica e spettroscopica permette di individuare in maniera diretta dimensioni, morfologia, orientazione preferenziale, composizione chimica, texture e livello di dispersione delle particelle o dei nanodomini in esame. È inoltre possibile caratterizzare chimicamente e strutturalmente dislocazioni, concrescite e bordi di crescita o di reazione intercristallini. Il CGT Group offre
inoltre la possibilità, unica in Italia, di effettuare misure di diffrazione elettronica tomografica (EDT) per la raccolta di dati di diffrazione 3D da singoli nanocristalli, garantendo così una completa caratterizzazione strutturale del materiale.